Info&News

Links amici

Una nube luminosa li avvolse

Desideri pregare il Vangelo di domenica col rosario?
Eccolo!
Nostra Signora del Frassine ti dona la gioia della preghiera fatta con lei.

(Matteo17,1-9)

Meditiamo il Vangelo della Trasfigurazione di Gesù

1° mistero. Gesù sale sulla montagna
Tutti: In quel tempo Gesù prese con sè Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello, e li condusse in disparte, su un alto monte. E fu trasfigurato davanti a loro; il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce.
Guida: Forse “l’alta montagna” di cui parla Matteo è il monte Hermon (m. 2760), che si trovava nei pressi di Cesarea di Filippo, dove poco prima era avvenuta la Confessione di Pietro e il conferimento del primato. La Trasfigurazione è una conferma dal cielo dell’opera e della missione di Gesù, nel momento in cui egli va incontro al suo fallimento. Le vesti divennero bianche come la luce: il Cielo è in Gesù.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria...

2° mistero. Le apparizioni e lo stupore di Pietro
Tutti: Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia che conversavano con lui. Pietro prese allora la parola e disse a Gesù: «Signore, è bello per noi restare qui; se vuoi farò qui tre tende, una per te, una per Mosè e una per Elia».
Guida: I due personaggi che ebbero il privilegio di “vedere e ascoltare Dio” sul monte Oreb, sono ora a fianco di Gesù, a testimoniare la sua identità di Messia. In Gesù è la pienezza della Legge e dei profeti. Un’atmosfera di gloria e di indicibile pace è calata sul monte e li avvolge tutti: è bello restare qui. Gli apostoli vogliono fermarsi e avanzano progetti...
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

3° mistero. La voce del Padre
Tutti: Egli stava ancora parlando quando una nube luminosa li avvolse con la sua ombra. Ed ecco una voce diceva: «Questi è il mio Figlio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto: ascoltatelo ».
Guida: L’attenzione va posta sulla reazione di Pietro e su quell’ Ascoltatelo del Padre. Pietro aveva appena pronunciato la sua professione di fede nella messianicità di Gesù, poi rifiuta l’annuncio della Passione, e ora mostra che l’incomprensione continua: accetta che la missione di Gesù si realizzi solo nella gloria. Il Padre conferma: Ascoltate Gesù. Questa espressione non era stata detta al momento del Battesimo; ora sì, e va messa in relazione con la situazione in cui si trovano gli apostoli: anche se non riescono a comprendere la sua andata verso Gerusalemme, essi devono ascoltarlo. Nelle ore buie bisogna obbedire piuttosto che prendere iniziative.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

4° mistero. La voce di Gesù
Tutti: All’udire ciò i discepoli caddero con la faccia a terra e furono presi da gran timore. Ma Gesù si avvicinò e, toccatili, disse: «Alzatevi e non temete».

Guida: Il cadere con la faccia a terra indica lo stato di morte: per vedere Dio occorre morire o essere molto puri, suggeriva il monaco Pacomio al discepolo Teodoro che piangeva per il desiderio di vedere Dio. Non cercare tuttavia di impossessarti della luce che brilla sul monte: essa brilla per un istante e poi svanisce, ma lascia una Parola, quasi un testamento che rimane e trasfigura il tuo cammino verso Gerusalemme. Il tocco di Gesù, il suo tocco eucaristico, guarisce ed esorcizza tutte le nostre paure. Di più: ci rilancia verso la realtà degli uomini con più fedeltà e impegno.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

5° mistero. L’ordine di Gesù
Tutti: Sollevando gli occhi non videro più nessuno, se non Gesù solo. E mentre scendevano dal monte Gesù ordinò loro: «Non parlate a nessuno di questa visione finché il Figlio dell’uomo non sia risorto dai morti».
Guida: La solitudine di Gesù rivela la pace dell’ora. Ma l’Alzati di Gesù ci scuote, ci ributta nel vortice della vita tra pene, contraddizioni, contrasti e malattie. Tuttavia quella luce rimane, chiusa nel segreto del cuore, a perforare il buio della prova con la fede, a permetterci di arrivare oltre il Calvario, alla gloria di Pasqua. Così fu per la Vergine, così per i discepoli, così è per ognuno di noi. Ma, quante “trasfigurazioni” perdiamo nella nostra vita?
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria...