Info&News

«Non abbiamo che cinque pani e due pesci»

Desideri pregare il Vangelo di domenica col rosario?
Eccolo!
Nostra Signora del Frassine ti dona la gioia della preghiera fatta con lei.

(Matteo 14,13-21)

Meditiamo il Vangelo della moltiplicazione dei pani

1° mistero. Gesù prova compassione per le folle che lo cercano
Tutti: Quando udì della morte di Giovanni Battista, Gesù partì su una barca e si ritirò in disparte, in un luogo deserto. Ma la folla, saputolo, lo seguì a piedi dalle città. Egli, sceso dalla barca, vide una grande folla e sentì compassione per loro e guarì i loro malati.
Guida: EGesù ama il Padre Celeste e per questo ama tutti gli uomini suoi fratelli. Cerca la solitudine per un colloquio ristoratore con il Padre, ma si lascia commuovere dalle folle che lo cercano e hanno fame della sua Parola. Egli si dona totalmente, per una guarigione completa, a chi si affida pienamente a Lui e lo cerca. Il silenzio è una necessità per ritrovare se stessi e Dio; il chiasso è sintomo di vuoto e non rappresenta mai la soluzione dei propri problemi. Il silenzio pacifica il nostro essere e ci rende portatori di pace. Come Gesù, dopo la preghiera si diventa più disponibili alla carità.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria...
Ave, mamma, tutta bella sei come neve al Sole
il Signore è con te; piena sei di grazia e d’amor

2° mistero. I discepoli pensano a soluzioni umane
Tutti: Sul far della sera gli si accostarono i discepoli e gli dissero: «Il luogo è deserto ed è ormai tardi; congeda la folla perché vada nei villaggi a comprarsi da mangiare».
Guida: Nei nostri paesi la tavola è difficilmente condivisibile con tutti: ognuno con i suoi e basta. Paura che ci manchi il necessario? Forse. Mangiare insieme comporta un dono della propria vita. Nel deserto Dio aveva nutrito il suo popolo in modo prodigioso mandando la manna e le quaglie. Dio è ancora vicino al suo popolo, in Gesù; e lo sfama. Il deserto è simbolo della vita terrena: Dio ci nutre col Pane Eucaristico.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

3° mistero. Gesù utilizza i cinque pani e i due pesci
Tutti: Ma Gesù rispose: «Non occorre che vadano; date voi stessi da mangiare». Gli risposero: «Non abbiamo che cinque pani e due pesci». Ed egli disse: «Portatemeli qui».
Guida: Gli apostoli avvertivano forse il bisogno di ritrovarsi insieme, in intimità. Gesù spezza le barriere che i suoi tentano di costruire e chiede di condividere quello che si ha. I discepoli devono riconoscere che i loro mezzi sono insufficienti per risolvere il problema della fame. Se l'uomo riconosce i suoi limiti, moltiplica le sue possibilità: Dio non gli chiede che questo per dargli nuova creatività, nuove aperture, nuova carica e soprattutto la sua mano divina. Nella Messa basta una goccia d’acqua infusa nel vino: viene trasformata, resa partecipe della natura divina.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

4° mistero. Gesù benedice e spezza i pani
Tutti: E dopo aver ordinato alla folla di sedersi sull'erba, prese i cinque pani e i due pesci e, alzati gli occhi al cielo, pronunciò la benedizione, spezzò i pani e li diede ai discepoli e i discepoli li distribuirono alla folla.

Guida: Gesù anticipa il gesto eucaristico dell'Ultima Cena. Egli sta in mezzo alla sua Chiesa come il distributore di tutti i doni del Padre: il Pane e la Parola. Egli condivide e invita alla condivisione perché vive nella fiducia totale verso il Padre. In questoRegno del Figlio dell’uomo, tutti vengono saziati di amore, di cibo e di luce. Ma Dio ha bisogno di noi, è impotente senza la nostra piccolissima parte.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

5° mistero. Tutti vengono saziati
Tutti: Tutti mangiarono e furono saziati; e portarono via dodici ceste piene di pezzi avanzati. Quelli che avevano mangiato erano circa cinquemila uomini, senza contare le donne e i bambini.
Guida: "Tu apri la tua mano e sazi ogni vivente". Nella compassione di Gesù, Dio manifesta il suo amore di Padre. Gesù ci educa a rompere le barriere e a trovare le vie della distribuzione. "La carità è una presenza. E' necessario non soltanto donare, ma donarsi" (R. Follereau).
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria...