Info&News

Links amici

«Aumenta la nostra fede!»

Desideri pregare il Vangelo di domenica col rosario?
Eccolo!
Nostra Signora del Frassine ti dona la gioia della preghiera fatta con lei.

(Luca 17, 5-10=XXVII°T.O.)

Meditiamo il Vangelo della potenza della fede e dell’umiltà

1° mistero. La preghiera degli apostoli
Tutti: In quel tempo gli apostoli dissero al Signore: «Aumenta la nostra fede!».
Guida: Impressionati di fronte alla dichiarazione del Signore sulla inevitabilità dello scandalo e sulle esigenze del perdono, gli apostoli rivolgono al Maestro una supplica accorata: Donaci più fede nella tua parola! La fede è un dono che ci viene infuso nel Battesimo, ma se non è messa in azione intristisce e si spegne. E’ quella vecchietta cieca di cui parla Trilussa, che il poeta incontrò la notte in cui si smarrì nel bosco e che gli offerse di fargli da guida. E’ quella scoperta fatta da Ch. de Foucauld nel momento della conversione: «Appena credetti che Dio esiste, capii che non potevo fare altro che vivere per lui».
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...
Credo, Signore, aumenta la mia fede; credo, Signore, credo!

2° mistero. I miracoli della fede
Tutti: Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granello di senapa, potreste dire a questo gelso: Sii sradicato e trapiantato nel mare, ed esso vi ascolterebbe.
Guida: La fede può sconvolgere il mondo, rovesciando il corso naturale delle cose. Questa fede è strettamente legata alla preghiera, anzi: è l’esplosione della preghiera. Il potere di Gesù sulle forze della natura e del demonio è frutto della sua umanità in perfetta comunione col Padre. Che un albero di gelso (Gesù doveva averlo di fronte) si sradichi e poi trovi nuovo terreno per radicarsi in mare, sono due fatti ugualmente incredibili. L’impossibile diventa possibile grazie alla fede: «Tutto è possibile a chi crede»
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

3° mistero. La parabola del servo
Tutti: Chi di voi se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge gli dirà, quando rientra dal campo: Vieni subito e mettiti a tavola? Non gli dirà piuttosto: Preparami da mangiare finché io abbia mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai anche tu?
Guida: Con una piccola parabola Gesù mette in evidenza l’atteggiamento del cristiano, servo della Parola, nei confronti di Dio: disponibilità totale senza calcoli, né contratti. Servire Dio è già regnare, è la gloria massima che può avere un uomo. Gesù ci aiuta a ripensare ai nostri rapporti con Dio: creature di fronte a Lui, Creatore e Tutto. L’orgoglio dell’uomo consiste nel voler oltrepassare questo limite, che occorre amare con verità, sull’esempio della Vergine.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

4° mistero. Non abbiamo diritti davanti a Dio
Tutti: Si riterrà obbligato verso il suo servo perché ha eseguito gli ordini ricevuti?
Guida: Sovente noi ci comportiamo col Signore come un ragazzo immaturo: pretendiamo il suo riconoscimento. Ma Dio, quando pretendiamo il suo riconoscimento, non ce lo dà. “Alla fine dei suoi giorni, S.Francesco pensava di intraprendere un cammino di più alta perfezione. Perciò allontanava da sé tutte le cure e lo strepito delle considerazioni umane e, pur temperando l’antico rigore a causa della malattia, diceva: «Cominciamo fratelli, a servire il Signore, perché finora abbiamo fatto poco o nessun profitto!»”(Celano).
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

5° mistero. Siamo poveri servi
Tutti: Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare».
Guida: L’umiltà è questo sguardo penetrante nella santità di Dio, questo essere affascinati dal suo Volto, fino a dimenticare se stessi, completamente, per amore. Giovanni Battista diceva all’apparire di Gesù: «Ora la mia gioia è completa. E’ necessario che Egli cresca e io diminuisca». Fu chiesto a Giovanni Paolo II l’indomani dei grandi avvenimenti che sconvolsero l’Est, se in qualche modo avesse coscienza di esserne stato protagonista. La sua risposta fu, in latino: «Servi inutiles sumus».
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria...