ORARIO DEL SANTUARIO

Domenica e Solennità

Ore 15.30
Adorazione - S. Rosario - Vespro

Ore 16.30
S. Messa


Info&News

Quando verrà il Figlio dell'Uomo, troverà la Fede?

Desideri pregare il Vangelo di domenica col rosario?
Eccolo!
Nostra Signora del Frassine ti dona la gioia della preghiera fatta con lei.

(Luca 17, 5-10=XXVII°T.O.)

Meditiamo il Vangelo della perseveranza nella preghiera

1° mistero. Gesù si esprime con una parabola
Tutti: Gesù disse una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi.
Guida: Ci sono due componenti nella preghiera: la parte dell’uomo e quella di Dio. All’uomo Dio chiede di pregare con perseveranza, “senza stancarsi”. E’ la preghiera che tiene in piedi il mondo. Ma come fare a pregare sempre? Racconta il Pellegrino russo: “La XXIV Domenica dopo la Trinità entrai in una Chiesa per pregare e fui colpito dal testo di Paolo ai Tessalonicesi: Pregate senza interruzione»”. Questa frase lo penetrò talmente che si mise in cammino per trovare un uomo di preghiera che gli insegnasse a vivere così. Il libro è il racconto del cammino per giungere alla preghiera ininterrotta del cuore.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...
Vieni, Spirito Santo, riversa in noi l’Amore e grida: Abbà! (2a:.. e grida Immà!)

 

2° mistero. Il giudice iniquo e la preghiera della vedova
Tutti: C’era in una città un giudice che non temeva Dio e non aveva riguardo per nessuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: "Fammi giustizia contro il mio avversario".
Guida: La qualità più notevole di questa vedova è la sua inarrestabile costanza, tanto da ignorare le oscurità del silenzio del giudice, l’amarezza della sua indifferenza e la durezza della sua ostilità. La preghiera non è un mondo a parte: se è vera, si inserisce nel vivo della nostra esistenza quotidiana.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

3° mistero. Il giudice decide di farle giustizia
Tutti: Per un certo tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: Anche se non temo Dio e non ho rispetto di nessuno, poiché questa vedova è così molesta le farò giustizia, perché non venga continuamente a importunarmi».
Guida: La preghiera è un’avventura meravigliosa, ma sovente essa riveste la forma di un combattimento: “Vi esorto, diceva S. Paolo, a combattere con me nella preghiera”. Anche quando si è nell’aridità, occorre non spezzare questo legame con l’Infinito: Dio non ci è mai tanto vicino come quando ci lascia soli a cercarLo. “Ci vuole un grandissimo coraggio per cambiare in preghiera le vostre percezioni, ma dovete prendere questa abitudine. Ditevi una buona volta: quando la mia anima sarà agitata, tentata, deporrò subito i miei pensieri per gettarmi nella preghiera” (Père de Ravignan).
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

4° mistero. Anche Dio farà giustizia a chi lo prega
Tutti: E il Signore soggiunse: «Avete udito ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà giustizia ai suoi eletti che gridano giorno e notte verso di lui? Li farà a lungo aspettare?
Guida: Un altro insegnamento di questa parabola è la certezza che ogni preghiera perseverante sarà esaudita. Se un giudice corrotto è pronto a cedere di fronte alla costanza di una vedova indifesa, quanto più “cederà” con noi quel Giudice giusto e santo che è Dio? La fiducia nella paternità di Dio è la radice della preghiera. Pregare “giorno e notte” significa pregare senza stancarsi, continuamente. Occorre pregare nella notte, cioè pregare quando non si vede e non si sente la dolce presenza del Signore; e occorre anche pregare di notte, cioè quando il mondo riposa o si diverte, e questo per solidarietà con tanti fratelli.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

5° mistero. Una domanda di Gesù
Tutti: Vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell’uomo quando verrà, troverà la fede sulla terra?».
Guida: Le voci che salgono dalla terra a Dio divengono sempre più flebili? Raccontano testimoni oculari che nella ex-Jugoslavia, negli strazi più innominabili, non si è mai sentito un lamento, ma si vedevano cattolici e musulmani stringere la corona fra le mani. Quando Gesù è venuto sulla terra ha trovato un piccolissimo “resto” di Israele che lo attendeva, personificato in Maria; quando verrà di nuovo, che cosa troverà? La maggior parte delle persone, al ritorno del Figlio dell’uomo sarà travolta da pensieri terreni (Lc 17,26), solo pochi persevereranno sino alla fine. La preghiera di questi “poveri” sarà un grido nella notte del mondo per anticipare l’aurora della sua venuta.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria (cantato)...