Info&News

«Se la tua mano ti scandalizza, tagliala»

Desideri pregare il Vangelo di domenica col rosario?
Eccolo!
Nostra Signora del Frassine ti dona la gioia della preghiera fatta con lei.

(Marco 9,38-43.45.47-48)

Meditiamo il Vangelo contro lo scandalo

1° mistero. La potenza del nome di Gesù
Tutti: Giovanni rispose a Gesù dicendo: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i demoni in tuo nome e glielo abbiamo vietato perché non era dei nostri». Ma Gesù disse: «Non glielo proibite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me. Chi non è contro di noi è per noi.
Guida: Dio può vivere anche negli uomini che non seguono il collegio degli apostoli. Anch'essi sono “per Cristo” perché, senza saperlo, sono stati raggiunti dall’amore misericordioso del Padre. Cristo è la Porta Santa universale. Chi si apre con fiducia al nome di Gesù, si apre a se stesso, e il Signore entra in lui e agisce per mezzo suo. Dio persegue molte vie per raggiungere gli uomini.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto

2° mistero. Cristo è la vera ricompensa
Tutti: Chiunque vi darà da bere un bicchiere d’acqua nel mio nome perché siete di Cristo, vi dico in verità che non perderà la sua ricompensa.
Guida: Nel nome di Gesù non solo si possono cacciare i demòni, si può anche dare e ricevere la carità. Chiunque fa il bene deve essere visto come un fratello. Nell’ultimo giorno si sentirà dire da Cristo: «Ho avuto fame e mi hai dato da mangiare, ho avuto sete e mi hai dato da bere». Il Vangelo si capisce bene se si guarda oltre la terra, o se si legge l'azione misteriosa dello Spirito nella storia.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

3° mistero. Severità di Gesù contro lo scandalo
Tutti: Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono, sarebbe meglio per lui che gli passassero al collo una mola d’asino e lo buttassero in mare.
Guida: La riconoscenza che Dio prova per coloro che danno un bicchiere d’acqua a uno dei “suoi piccoli”, permette di capire l’estrema severità con cui verranno trattati coloro che ne provocano la caduta. In questo campo non c'è materia leggera: un ostacolo anche minimo, può far cadere un essere debole. I “piccoli” nel linguaggio di Gesù sono i deboli nella fede, i semplici, e soprattutto i bambini e i giovani. Chi provoca scandalo, cioè “scompiglio nella fede”, oggi sovente non ha volto: sono i mezzi di comunicazione di massa, i sottili condizionamenti della pubblicità dietro cui sta il Principe della menzogna. La famiglia cristiana ha i mezzi per difendersi; ma li usa...?
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

4° mistero. Attenzione a non scandalizzare se stessi
Tutti: Se la tua mano ti scandalizza, tagliala: è meglio per te entrare nella vita monco, che con due mani andare nella Geenna, nel fuoco inestinguibile. Se il tuo piede ti scandalizza, taglialo: è meglio per te entrare nella vita zoppo, che essere gettato con due piedi nella Geenna.

Guida: Gesù esorta a un distacco radicale: bisogna liberarsi da tutto ciò che fa da ostacolo al Vangelo. Non sono le mutilazioni fisiche che liberano dalla cattiveria e dai desideri malvagi; questi vengono dal cuore e sono la radice di tutti i peccati! Occorre strapparli operando amputazioni interiori a volte molto dolorose. La mano è lo strumento dell’azione, il piede è il mezzo per camminare, cioè per vivere. L'amicizia con Gesù esige un severo autocontrollo.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

5° mistero. Condizioni per entrare nel Regno della vita
Tutti: Se il tuo occhio ti scandalizza, càvalo: è meglio per te entrare nel Regno di Dio con un occhio solo, che essere gettato con due occhi nella Geenna, dove il loro verme non muore e il fuoco non si estingue».
Guida: Dalla bocca di Gesù non sono usciti due Vangeli: da una parte un insegnamento "umano", scaturito in momenti di sorriso e di indulgenza, e dall’altra un insegnamento rigorista, fanatico, proclamato in ore di collera. Il Vangelo è sempre unico. “L’inferno c’è, è lo scacco dell’amore” (J. Green). L’inferno c’è, perché Satana c’è: è lui l’autore del male, e tenta l’uomo per invidia. Gesù è venuto a detronizzarlo, ma ha bisogno della nostra collaborazione.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria...