ORARIO DEL SANTUARIO

Domenica e Solennità

Ore 15.30
Adorazione - S. Rosario - Vespro

Ore 16.30
S. Messa


Info&News

Un rosario per i morti meditando San Paolo

Misteri Luminosi

Meditando i Misteri della Luce ci apriamo alla speranza della vita eterna, una speranza che non delude (Romani 8,18-25)

1° mistero. Il Battesimo di Gesù
Tutti: AFratelli, ritengo che le sofferenze del momento presente non siano paragonabili alla gloria futura che sarà rivelata in noi.
Guida: Sebbene portiamo già in noi stessi la vita di Dio, siamo ancora in attesa della redenzione finale. Sentiamo che questa vita divina che ci viene data ora, sarà superata da quella futura, che riceveremo oltre la morte.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto

2° mistero. Le nozze di Cana
Tutti: L’ardente aspettativa della creazione è protesa verso la rivelazione dei figli di Dio. La creazione infatti è stata sotto posta alla caducità, non per sua volontà, ma per volonta di colui che l’ha sottoposta.
Guida: Creato per l’uomo, il cosmo ne condivide in certo modo anche il destino; creati in uno stesso gesto di bontà e bellezza, insieme partecipano allo sbalestramento del peccato e insieme partecipano alla redenzione di Cristo. Insieme condivideranno anche la gloria del Risorto. Padre nostro...
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

3° mistero. L'annuncio del regno e l'invito alla conversione
Tutti: La stessa creazione spera che anche lei sarà liberata dalla corruzione per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio.
Guida: Ci sarà una redenzione dell’universo. Come, non sappiamo. Ma è necessario che il Verbo Redentore si faccia udire a tutto ciò che ha creato e che nulla sia estraneo alla sua gloria.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

4° mistero. La trasfigurazione
Tutti: Tutta la creazione infatti geme e soffre le doglie del parto fino ad oggi. Ma anche noi che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l’adozione a figli, la redenzione del nostro corpo.

Guida: Nella luce dello Spirito, Paolo vede come iscritto nel Corpo glorioso del Signore, il futuro dell’uomo e dell’intera creazione. Egli ricorda al cristiano il dovere di dar valore all’universo: contemplarlo, ma anche esplorarlo e sfruttarlo, mettendolo a servizio della carità, per redimerlo nella speranza.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

5° mistero. L'istituzione dell'Eucaristia

Tutti: Nella speranza infatti siamo stati salvati. Ora, ciò che si spera, se visto, non è più oggetto di speranza; ma se speriamo quello che non vediamo, lo attendiamo con perseveranza.
Guida: All’attesa ansiosa dell’universo si aggiunge la nostra attesa; ma noi possediamo le primizie dello Spirito! Che immagine stupenda per esprimere la certezza della nostra gloria futura! “Aspetto Dio con ingordigia” diceva Rimbaud. La nostalgia di una felicità piena non viene forse dallo Spirito?
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria...