Info&News

Links amici

«Che quel giorno non vi sorprenda»

Desideri pregare il Vangelo di domenica col rosario?
Eccolo!
Nostra Signora del Frassine ti dona la gioia della preghiera fatta con lei.

(Luca 7,21,25-28.34-36)

Meditiamo il Vangelo della seconda venuta di Gesù

1° mistero. I segni che precorrono la venuta di Gesù
Tutti: In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra.
Guida: Il cap.21 di Luca riporta il discorso “escatologico” di Gesù, che riguarda il suo ritorno. Con l’occhio rivolto verso il futuro che Dio ci descrive, noi potremo vedere il tratto di via che ci separa da Lui e camminarvi senza inciampare. L’Anno della Misericordia ci aiuta a guardare il futuro con speranza I segni di cui parla Gesù sono nel cielo: sommovimenti cosmici; sulla terra: fenomeni paurosi delle acque; nei cuori: ansia, paura e angoscia per il presente e ciò che succederà. Alcuni di questi segni sono presenti anche nella nostra epoca.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto
Canto:
Benedetta fra le donne è la Vergine Maria:
dal demonio ci ha salvato, e il serpente ha calpestato. Alleluja.

2° mistero. Il ritorno di Gesù, Re e Signore
Tutti: Le potenze dei cieli, infatti saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con potenza e gloria grande.
Guida: Gesù annuncia uno sconvolgimento cosmico: questo mondo di peccato è destinato alla catastrofe per essere rinnovato in cieli nuovi e terra nuova. Tutti gli avvenimenti citati, però, non sono che un preludio all’avvenimento centrale: la venuta del Figlio dell’uomo, Gesù. Potenza e gloria sono due attributi della sua divinità: tutto passa, perché Dio viene a vincere il male portando liberazione e salvezza.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

3° mistero. Il Signore viene a liberarci
Tutti: Quando cominceranno ad accadere queste cose, alzatevi e levate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.
Guida: “Alzarsi” significa che occorre impegnarsi a fondo, con fede e coraggio (“a testa alta”) perché il futuro dell’umanità coincida sempre più con quello che Dio ci prepara: tutto fa capo alla risurrezione. “Quel giorno”, cioè il Giorno del Signore, è la caduta della nostra Gerusalemme, la fine della nostra vita e della nostra storia. Occorre farsi trovare “saldi e irreprensibili” nella santità del cuore.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

4° mistero. I pericoli dell’attesa
Tutti: State bene attenti che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso improvviso; come un laccio esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia della terra.

Guida: La nostra vita deve esere rivolta alla venuta definitiva di Gesù. Se mancasse questa dimensione dell’attesa di Lui, noi vivremmo attanagliati dall’angoscia e dal vizio. E’ proprio dell’amore vigilare. Tre pericoli: 1°nella gioventù: sclerosi spirituale (il vizio); 2°nell’età matura: l’ubriachezza (gioia volgare di mangiare e bere); 3°nell’età avanzata: le preoccupazioni della vita. Preziosissimo è il segreto di vivere il momento presente e di viverlo nell’amore, perché noi dovremo essere trasformati in amore.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

5° mistero. Vigilanza e preghiera
Tutti: Vegliate e pregate in ogni momento, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che deve accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».
Guida: Vegliate pregando: questo ha indotto molti cristiani a lasciare tutto per raggiungere questa preghiera continua. E’ un desiderio sepolto in fondo al cuore di molti cristiani, anche immersi nel mondo. Lo “schoc del futuro” allora non sarà traumatico, perché la preghiera dà conforto e la vigilanza ci radica nella volontà di Dio dell’attimo presente. Potremo passare in mezzo alle tempeste dell’esistenza con una buona dose di coraggio e di gioia, perché la scomparsa del vecchio mondo significherà per noi l’appuntamento con la Vita.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria...