Info&News

Links amici

C'è gioia in Cielo

Desideri pregare il Vangelo di domenica col rosario?
Eccolo!
Nostra Signora del Frassine ti dona la gioia della preghiera fatta con lei.

(Luca 15, 1-10)

Meditiamo due parabole della Misericordia

1° mistero. Pubblicani e peccatori cercano Gesù
Tutti: In quel tempo si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano: «Costui riceve i peccatori e mangia con loro».
Guida: Il Vangelo di S. Luca è il vangelo della misericordia di Dio: Gesù è la trasparenza totale e perfetta dell’amore misericordioso del Padre. Egli si è abbassato per raggiungere gli ultimi, cioè i poveri e i peccatori. I farisei sono intransigenti ed esclusivisti.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...
C’era una pecora che si smarrì e il pastor la ritrovò:
festa facciamo perché la ritrovò (bis).
C’era una donna che perse una dramma, ma poi la ritrovò. Festa...
E c’era un padre che perse suo figlio, ma poi lo ritrovò. Festa...

2° mistero. La pecorella smarrita
Tutti: Allora egli disse loro questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta, finché non la ritrova?
Guida: Una pecora si smarrisce. Il pastore, che è Dio, ne va alla ricerca. Dio è instancabile nell’amore; studia continui strattagemmi, nonostante le nostre durezze e prevaricazioni, per farci abboccare nella tenerezza del suo Cuore. Primo gesto: la cerca finché non la ritrova.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

3° mistero. La gioia del Padre
Tutti: Ritrovatala, se la mette in spalla tutto contento, va a casa, chiama gli amici e i vicini dicendo: Rallegratevi con me perché ho trovato la mia pecora che era perduta. Così, vi dico, ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.
Guida: Il leitmotif di tutte e tre le parabole della misericordia è la gioia di Dio. Una gioia incontenibile, un ritornello che riempie il cuore di stupore. Dio ama ciascuno di noi come se fosse unico al mondo, come se senza di me non potesse essere felice, mi ama così come sono. Egli mi desidera talmente accanto a sè, che quando mi ritrova, mi tiene vicino alla sua guancia. Secondo gesto: le risparmia la strada. Terzo gesto: raduna amici e vicini.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

4° mistero. Smarrimento e conversione
Tutti: O quale donna, se ha dieci dramme e ne perde una, non accende la lucerna e spazza la casa e cerca attentamente finché non la ritrova?
Guida: Una donna perde una piccola moneta. Non è forse la Madonna, segno al femminile dell’amore misericordioso del Padre? E’ Lei la Madre della Chiesa. La lampada, nel linguaggio biblico, è la Parola di Dio, il Vangelo: alla luce di questa lampada noi potremo, accanto a Maria, ricercare con amore i nostri fratelli, smarriti dalla confusione e dall’invidia di Satana.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria... - Canto...

5° mistero. Gioia in cielo
Tutti: E dopo averla trovata, chiama le amiche e le vicine, dicendo: Rallegratevi con me, perché ho ritrovato la dramma che avevo perduto. Così vi dico, c’è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte».
Guida: La gioia più grande di Dio è perdonare. Tra gli angeli di Dio, significa: in cielo; l’amore è il cuore della vita trinitaria. Solo in cielo l’uomo si renderà conto con stupore che Dio gli era continuamente ai fianchi, lo tallonava con un amore pieno di presenza. In una maniera per noi incomprensibile, noi rappresentiamo per Dio una immensa ricchezza: ecco perchè si fa festa in cielo quando chi era perduto, viene ritrovato.
Padre nostro... - 10 Ave... - Gloria (cantato)...